Biografia

 

Nato a Milano il 1 marzo 1962, sposato e padre di due ragazzi, residente in Valle Camonica dal 1995, dopo aver conseguito due diplomi di scuola media superiore (maturità scientifica e maturità magistrale), si è laureato in Geografia presso l’Università Statale di Genova con una votazione di 110/110 e lode. La tesi discussa, inerente i problemi e le prospettive dei Comuni del Parco Nazionale del Gran Paradiso, ha meritato la dignità di stampa.

Fin da ragazzo, dopo aver familiarizzato con ogni ambiente delle Alpi (è socio del Club Alpino Italiano, Sezione di Agordo, dal 1968), si è dedicato alla conoscenza delle montagne e della natura d’Europa – in particolare della Scandinavia e di altre regioni nordiche, dove ha effettuato una trentina di lunghi viaggi a piedi e dove ha lavorato in una scuola di educazione ambientale – e in seguito di aree montuose extra-europee, con predilezione per le Ande.

La sua attività più originale e significativa è costituita dalle lunghe traversate a piedi su terreni difficili, di cui è, in Italia, uno dei principali esperti; infatti, oltre a circa duemila ascensioni alpinistiche, gite scialpinistiche ed escursioni sulle Alpi, ha percorso con le proprie forze da un capo all’altro le principali catene montuose europee e alcune aree montane o terre selvagge extra-europee, di solito lungo itinerari ideati personalmente e con caratteristiche alpinistiche o esplorative, spesso in assenza di sentieri e punti di appoggio e con notevoli difficoltà di orientamento. La sua filosofia consiste nel togliere dal proprio bagaglio tecnologie e servizi superflui, permettendo così alla relazione uomo-natura di rivelare le sue potenzialità dimenticate. In quest’ottica, proprio nel campo dell’orientamento ha ottenuto i risultati più straordinari e pressoché unici nella nostra epoca, imparando a “tenere la rotta” attraverso territori selvaggi e a lui sconosciuti senza far uso di mappe, bussola, orologio o altri strumenti. Su questo argomento è stato invitato a tenere lezioni e corsi e ad accompagnare escursioni di formazione per vari Enti, associazioni e professionisti. Poco interessato ai risvolti sportivi delle sue avventure, tiene invece a sottolineare il valore dell’esperienza umana e gli aspetti culturali e ambientali del contesto.

 

 

Annunci